domenica 27 gennaio 2008

Parigi



Può bastare per descrivere lo spirito post-natalizio di una città?

Sotto quegli alberi c'era un brulicare di persone piene di buste e pacchettini che entravano ed uscivano da negozi in pieni saldi.

I saldi a Parigi si associano ad uno scenario infernale, caldo, file infinite alle casse, vestiti buttati dappertutto, l'idea del consumo senza senso era tutta là. In molti momenti abbastanza nauseante.

Fortunatamente c'è stato molto altro...


Il Museo d'Orsay è stato come sempre una grande abbuffata di bellezza e di arte. Fantastiche le scolaresche di qualsiasi età impegnate a riconoscere i quadri, a disegnare ed a riempire schede (mai incotrata una in Italia nei musei!).